Vai al contenuto
Spedizioni per l'Italia GRATUITE per ordini superiori a 69,00€
Spedizioni per l'Italia GRATUITE per ordini superiori a 69,00€
Perdi più capelli in autunno e primavera? Ti spieghiamo perché

Perdi più capelli in autunno e primavera? Ti spieghiamo perché

Hai mai notato che ci sono periodi dell’anno in cui i capelli cadono in modo più evidente? No, non è una coincidenza e non succede solo a te. In primavera e in autunno i capelli si preparano alla nuova stagione con un rinnovamento cellulare che porta anche a qualche capello in più trovato su cuscini e spazzole. 


Il ciclo naturale dei capelli

Tutti noi perdiamo capelli ogni giorno, tra i 50 e i 100 al giorno. Si tratta di un ricambio cellulare assolutamente normale che segue il naturale ciclo vitale dei nostri capelli. Ma come funziona questo ciclo? Può essere schematizzato in nascita, crescita e caduta, e più in particolare le 3 fasi dello sviluppo dei capelli si dividono in anagen, catagen e telogen. Anagen è la fase di crescita, che nella donna dura tra i 3 e i 7 anni. È questa la fase in cui il capello si forma in tutta la sua struttura. La fase catagen invece dura 2-3 settimane, è il momento in cui si arrestano le funzioni vitali e il capello si prepara a cadere. L’ultima fase, telogen, ha una durata di 2-3 mesi ed è il momento in cui il capello è pronto a cadere. Basta una spazzolata leggera o un po’ di attrito contro il cuscino e il capello lascerà il posto a uno nuovo che ricomincerà così il ciclo. Visto che questa fase di riposo arriva ogni 3 mesi, questo è il motivo per cui notiamo una caduta più copiosa in coincidenza con il cambio di stagione. 

 

 

La caduta stagionale, perché?

Al cambio di stagione abbiamo detto che la caduta può essere più importante, questo perché la tua chioma reagisce agli stimoli esterni e ai segnali della natura che ci circonda. Durante l’estate per esempio i capelli si indeboliscono a causa dell’esposizione al sole, salsedine e cloro della piscina. Tutti questi fattori tendono a sfibrare il capello che diventa debole e cade con più facilità. In primavera invece alcuni ormoni sensibili alla variazione della luce tendono a sincronizzare il ciclo vitale dei capelli, portando a una caduta importante, ma temporanea. Tagliare i capelli non li renderà più forti, al contrario di quello che si dice, piuttosto assumi un integratore che aiuti la tua chioma in questo processo di evoluzione naturale. 


Capelli in salute con qualche piccolo segreto

Se però questa caduta copiosa dovesse prolungarsi oltre i 2 mesi, è il caso di indagare più a fondo. Ricordati che la tua chioma è lo specchio del tuo stato di salute e potrebbe essere un campanello di allarme di uno squilibrio ormonale, una carenza di vitamine e di nutrienti, o un’alimentazione sbagliata.

Per proteggere i capelli dal phon ed evitare di indebolirli, ricordatevi sempre di utilizzare un termoprotettore prima dell’asciugatura. Un altro nemico della salute dei nostri capelli è il fumo, che insieme all’alcol contribuisce a indebolire la tua chioma. L’alcol infatti danneggia i vasi sanguigni che nutrono il bulbo del capello, mentre il fumo impedisce l’assorbimento di sali minerali e vitamine essenziali per la cute.

Articolo precedente Curabiondo: come utilizzare la nostra maschera e shampoo antigiallo
Articolo successivo Ripetetevi allo specchio: la bellezza non è questione di età